venerdì 26 dicembre 2008

Tanti, tanti, tanti, tanti, sono i giorni che non faccio un post

Buon Natale a tutti voi cari amici della Blogosfera e non. Manco da un po` ma c´è una ragione per tutto: lavori da finire, cene di lavoro a cui essere presenti, fare gli ultimi acquisti ........ ect.
Per prima cosa vi faccio vedere cosa ho ricevuto da Roberta. Una cosa che mi serve da vero tanto, che poi capirete perché. Un set portatile da cucito:
Visto? Bellissimo!!! Grazie di cuore Roberta sia per il regalo, che per i tuoi auguri che ricambio con tanta gioia. Ma andiamo avanti......... Io sono il nemico N° 1 a tutte le calze del mondo, non so perché ma mi durano sempre poco. Ma ora con il set da cucito che ho ricevuto potrò fare delle piccole riparazioni. Io purtroppo quando sono al´lavoro devo portare delle scarpe con punta e suola in acciaio e credo che è per questo che le mie calze hanno vita breve. Ma per questo Natale la mia Fata me ne ha fatti comparire 5 paia, forse era stufa di vedermi girare per casa con i pollici per aria. Ecco le prove, prima e dopo:
Ma non solo di calze vi voglio parlare, io mi sono regalato un libro. anzi un bellissimo libro che in realtà sarebbe per ragazzi, ma avete mai letto Philip Pullman? Tutt´altro che per ragazzi. Avevo già letto la sua trilogia: "La bussola d´oro", "La lama sottile" e "Il canocchiale d´ambra", cosi ho deciso di leggere anche il resto, questo è il primo:
"Lo Spaventapasseri e il suo servitore"
Ma si come la mia Fata è anche quella che mi completa non poteva non completare il regalo che mi avevo fatto: un bellissimo segna pagine in fimo pieno di faccette di gatti.
Non ho fatto dei post nuovi anche perché ho cambiato PC, anzi non ne ho più di PC ora ho un bellissimo iMAC. Lo volevo da tanto tempo e visto che ci sono stati alcuni imprevisti positivi, ho potuto finalmente regalarmelo. Una pazzia ogni tanto fa molto bene anche allo spirito.
Vi ricordate il mio Candy che ancora dovevo creare? Bé, grazie alla mia Fata ho finalmente potuto realizzare e abbellire questo bellissimo paio di guanti. La fortunata?
Dopo un estrazione lunga ed estenuante durata 4 ore: the winer is
LAURA TANI.

Ma ho un ultima cosa da fare, ringraziare tutti voi per ogni commento e augurio che mi avete lasciato e farvi altre tanti auguri di Buon natale e un felice Anno Nuovo con questa immagine.
Igor.

mercoledì 10 dicembre 2008

L'ANGELO DELLA NEVE !

Ecco come si presentavano le strade in Ticino questa mattina, e lo sono ancora adesso. Era bellissimo guidare e non c'era nessuno in giro. Io stavo andando a lavorare in valle e lì di neve ce n'è ancora di più.






Visto la quantità di neve non potevo non fare una cosa che non facevo da anni: L'angelo nella neve

È venuto anche molto bene, anche se poi ho dovuto lavorare con i vestiti un po' bagnati, ne valeva la pena!
Una buona settimana a tutti voi.

lunedì 8 dicembre 2008

I' have a dream

Ieri notte ho fatto un sogno, ho sognato la trama di un nuovo libro. Non potevo crederci. Ho visto tutta la scenografia e ho sentito anche la storia. Il titolo sarà " Anno - 250 "e sarà un misto di fantascienza, simbologia e tanto altro. Nel sogno ho visto solo la base della storia ma questo mi e bastato per creare i personaggi. Presto pubblicherò la prima parte nel nuovo blog, Anno-250.
Spero tanto di fare un buon lavoro. Per chi conosce la serie TV Battlestar Galactica sarà facile riconoscere il nome del pianeta in questione,Kobol. Tutta la storia inizia quando nel 2012 la Terra non può più sostenere il genere umano. Devono fuggire. In Egitto viene trovata una tomba che svela dei misteri sulla provenienza dei faraoni e che aiuta il genere umano, solo in parte , di salvarsi. La nuova casa è Kobol. Dopo 250 anni solo una persona si chiede che ne è stato della Terra. Cosa era successo dopo la partenza dei "prescelti"? Dopo la partenza ......?????????'
A presto su Anno - 250.

domenica 7 dicembre 2008

Bislak Natals Fuksias

Evidentemente un'albero normale non poteva entrare in casa nostra. Prima di trovarlo pensavamo di fare come tutti gli anni; decorare qualche ramo di pino ed appenderlo come un lampadario o utilizzare uno dei candelabri come base, sono dei candelabri grandi 130cm d'altezza, e con tanta fantasia, filo di ferro, luci ed altro prendeva la forma di un albero di Natale.
confessato che la sorpresa era l'albero. Certo un albero così non ha bisogno di decorazioni, è già di per sé una decorazione ma non potevo non metterci un po' di lucine e qualche boccetta di natale.
Ma ieri abbiamo fatto anche altri acquisti, finalmente abbiamo trovato, grazie a una soffiata di Elena, il tanto atteso casco da parrucchiera. La mia Fata ne ha sempre voluto uno per farne una lampada. Ma nel negozio dell'usato abbiamo trovato anche delle bellissime scrivanie e non potevamo non prenderle, ne abbiamo preso due ma sto già pensando di prenderne altre per il futuro atelier che farò alla mia Fata.
Il tutto è costato 45 euro. Visto che mi piace trasformare gli oggetti mi sono subito messo all'opera e così con i pezzi di una vecchia lampada e un po' di inventiva il casco ora è diventato una lampada con tanto di interruttore. Ora lascio che la mia Fata, quando avrà tempo, lasci libero sfogo alla sua creatività e fantasia per decorarla al meglio.
Ma non è tutto, devo anche confessarvi una cosa. È da anni che ogni Lunedì, Mercoledì e Venerdì sono costretto ad uscire con un'altra "fidanzata". Costretto si, ed è la Fata a costringermi a farlo. Per fortuna l'incontro con quest'altra dura poco, anche perché a volte emana degli odori insopportabili. A volte è grassa e pesante e a volte leggera come una piuma. Ma ora basta è ora di presentarvela, ecco a voi la signorina "Sac del Rüt":
E si, è proprio così, tocca sempre a me portarla fuori, anche se a volte faccio finta di dimenticarmela me la ritrovo sempre vicina ogni Lunedì, Mercoledì e Venerdì.

giovedì 4 dicembre 2008

Tanto per............

Ciao a tutti voi. Grazie per i vostri suggerimenti e commenti che mi avete scritto sia per il Libro che per i titoli dei film, che alcuni di voi mi hanno proposto. Ho, come sempre, un po' di lavoro da fare e finire e non ho tanto tempo, ne testa, per farmi un giro, per come dico io, nei vostri blog.
Settimana scorsa il proprietario di un bar mi ha chiesto se potevo fargli una decorazione per Natale, in realtà voleva una sfera fatta con delle striscie di rame che rappresentava la terra. Doveva essere di 80 cm di diametro. Era la prima volta che qualcuno mi chiedeva di fare una cosa puramente decorativa per lavoro, bello!!! Gli ho consigliato però di usare il ferro invece del rame in quanto meno stabile e tre volte più caro. Non voleva una cosa perfetta ma un'oggetto dove si vedeva il lavoro umano. Ancora più bello!!! Per fare ciò ho usato 4 striscie di ferro con spessore di 3mm e larghezza 30mm, ogni una era lunga 250 cm per fare in modo che la sfera avesse 80cm di diametro. Prima però ho fatto un cerchio di legno di 60cm di diametro per poterli curvare al meglio.
Il risultato? Al proprietario e piaciuta e devo dire anche a me.
Queste sono le foto con la sfera già montata al interno del Bar.

Qui sotto invece sono delle foto che ho scattato dai vari cantieri dove ho lavorato, non potevo fare altrimenti. Le foto più scure invece è mentre andavo al lavoro, era molto presto e per strada non c'era quasi nessuno solo un bellissimo cielo blu/viola è sono le mie preferite. Anzi per consiglio di qualcuno presto faranno parte del Libro Bianco.